Racconti in blu. Il mare, il porto, l’approdo

Reading di brani tratti da antiche fonti letterarie, classici e letteratura moderna dedicata ai temi del mare. Incontri con autori.

Orari: ore 21:00
Date: 19 25 26 e 29 giugno / 19 e 31 luglio / 5 7 14 16 e 25 agosto / 11 settembre

domenica 26 giugno ore 21.00
Il Viaggio in Italia
Incontro con Edoardo Camurri

Autore e conduttore della trasmissione Viaggio nell’Italia del Giro su Rai3. Per lavoro, da alcuni anni, Edoardo Camurri viaggia in lungo e in largo nel nostro bel paese, investendo molto suo tempo e della sua passione. Come può questa esperienza cambiare il nostro modo di pensare?
E’ quello che cercherà di comunicarci in questa occasione da vivere come un’opportunità per destrutturare il concetto della cultura come superiorità antropologica, o come presentazione di libri come fossero pane quotidiano, ma vivendola come curiosità, vivacità, intelligenza delle connessioni.
Basta con noiose interviste e dibattiti accademici, che sono un mondo circoscritto e solo per questo anticultura: la vera sfida culturale è avventurarsi nelle sperimentazioni di nuovi contenitori altamente coinvolgenti per il pubblico.

Il Borgo di Santa Severa rientra perfettamente nei luoghi insoliti del nostro paese prediletti dal conduttore per raccontare il fascino di quell’Italia non necessariamente rappresentata “solo” dalle grandi città d’arte

Edoardo Camurri
Laureato in filosofia teoretica con Gianni Vattimo, discutendo una tesi sul dibattito tra Alexandre Kojève e Leo Strauss, Camurri scrive per il Foglio, Vanity Fair e il supplemento domenicale del Sole 24 Ore. Ha condotto su Radio 3 trasmissioni come Tabloid, Radio 3 Mondo, Prima Pagina e, dal 2010, Pagina3. In televisione ha condotto Omnibus Estate e Omnibus Weekend suLa7 nella stagione 2005-2006. Da autore televisivo ha firmato diversi programmi tra cui Le vite degli altri, Istantanea e La Gaia Scienza, andate in onda sempre su La7. Dal giugno 2012 ha fatto parte del gruppo autoriale del programma Emozioni in onda su Rai 2. Dal 29 aprile al 25 novembre 2011 ha condotto su Rai 3 Mi manda Raitre. Dal settembre 2013 conduce Viaggio nell’Italia che cambia e dal dicembre 2014 il talent show PiTeco su Rai Storia.

mercoledì 29 giugno ore 21.00
Viaggio Sentimentale nei dintorni di Roma
Incontro con Ivana della Portella

Ivana Della Portella, storica dell’arte, impegnata da anni nella difesa del paesaggio e del patrimonio storico-artistico, ci presenta il suo ultimo lavoro, nato dall’elaborazione di decine e decine di schede su monumenti, siti arcaici, borghi di origine remota, luoghi affascinanti della stessa Roma e dintorni. 
Da storica e divulgatrice Ivana compone queste sue schede con citazioni curiose, con brani di autori antichi o di scrittori dell’ormai mitico Grand Tour di cui Wolfgang Goethe fu uno dei protagonisti nei due viaggi in Italia, e a Roma, che gli “sconvolsero la vita”. In positivo naturalmente.
Non c’e zona, anche appartata dell’area di Roma (di Provincia non si può più parlare ormai), anche in alta collina e in montagna, dove non arrivi lo scandaglio dell’autrice ad evidenziare, ad illuminare questo o quel luogo o monumento ricco di mito e insieme di storia: dalla nobilissima Veio cancellata, dopo cruente, sfiancanti guerre, da Furio Camillo (ma il suo Apollo continua a guardarci con un sorriso misterioso, ironico e di sfida) ai Monti Lepini dove sorge Carpineto Romano patria di Leone XIII, dall’Aurelia alla Salaria, alla Tiburtina, dal Mar Tirreno che condusse sino a noi, a Lavinio, il padre Enea scampato alla fine di Troia, alla Sabina.
Il fascino e la suggestione del Borgo e del Castello di Santa Severa, che si specchia sul mare, saranno la cornice ideale per vivere la poesia dei luoghi raccontati nelle pagine scritte dall’autrice.

Ivana Della Portella
Storica dell’arte e critica d’arte.
Ha collaborato con riviste e quotidiani nazionali (Paese Sera, l’Unità) con recensioni, interviste e rubriche culturali, inoltre ha collaborato nella redazione di documentari per la RAI sul patrimonio monumentale.
Ha curato ed organizzato mostre ed eventi culturali.
E’ stata eletta Consigliere Comunale di Roma (1993) per diverse legislature (sino al 2007) con l’incarico di Vicepresidente della Commissione Cultura e anche come presidente della Commissione Consiliare Ambiente .
E’ stata Consigliere Direttivo del Parco dell’Appia Antica (1998), Direttore del Centro di Documentazione intitolato ad Antonio Cederna (1999) e Presidente di Zetema Progetto Cultura (2007-2008). Membro del Comitato per la Bellezza.
Ha pubblicato due libri su Roma Sotterranea (Newton Compton edizioni, 1996 e Arsenale Editrice, 1999) e ancora per Arsenale Editrice (2003) La via Appia, successivamente per le Edizioni Contrasto (2006) Tutta Roma. I suoi libri sono stati tradotti in diverse lingue.

martedì 19 luglio ore 21
Tutti i mari del mondo
Incontro con Erri De Luca

Comunichiamo che l’incontro con Erri de Luca in programma stasera alle ore 21 è sold out. Non ci sono più posti disponibili

Mare nostro che non sei nei cieli
e abbracci i confini dell’isola e del mondo
sia benedetto il tuo sale
e sia benedetto il tuo fondale
accogli le gremite imbarcazioni
senza una strada sopra le tue onde
i pescatori usciti nella notte
le loro reti tra le tue creature
che tornano al mattino
con la pesca dei naufraghi salvati
…”

Così, con questi straordinari versi che hanno il sapore di una preghiera laica Erri De Luca guarda al mare e alla terribile tragedia dei migranti. Il mare è tra gli elementi più importanti e profondi nell’opera letteraria di questo scrittore che è tra i maggiori della nostra letteratura ed è tradotto in tutto il mondo.Il mare nelle sue opere è  è una presenza materiale, visibile. Che sia il mare di Ischia dove ragazzo ha nuotato e dove ha ambientato uno dei suoi romanzi o che sia il Mediterraneo che la cronaca di ogni giorno ci consegna come il luogo della speranza e della tragedia, delle migrazioni e degli scambi, dei viaggi e della conoscenza, della solidarietà e degli egoismi. O anche il luogo simbolico popolato di sirene come nella sua trilogia poetica “Storia di Irene”. Di tutto questo parleremo con Erri De Luca a Santa Severa.

domenica 31 luglio ore 21
Canzoni coperte di mare da Lucio Dalla a Fabrizio de Andrè
Incontro con John Vignola

John Vignola, giornalista e conduttore radiofonico Radio Rai, guiderà il pubblico in un itinerario poetico, eclettico, con le onde che fungono da motore propulsore. La salsedine, l’acqua che entra nelle canzoni e le fa affogare o le fa emergere nella memoria, per sempre. Un percorso in cui i sassi levigati dal tempo di Gino Paoli incontrano le mulattiere di Fabrizio De Andrè, e dove l’Ulisse di Lucio Dalla balla su una spiaggia solitaria con Franco Battiato. Il mare come orizzonte creativo e come racconto, per un tuffo nella musica che non si può – e non si deve – dimenticare.

venerdì 5 agosto ore 18.30
Una morte sola non basta (Del Vecchio Editore)
Incontro con Daniela Alibrandi e Velia Ceccarelli.

Con la presenza del Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca e il Direttore del Museo del Mare e della Navigazione Antica Flavio Enei.
Il romanzo descrive la storia di una relazione profonda e complessa, che porta i segni della violenza e delle fragilità di un’epoca. Ilaria e Michela, nate negli anni cinquanta, si incontrano già adolescenti quando, in conseguenza delle violenze subite durante l’infanzia, cominciano a collezionare errori e profonde delusioni. Nel coinvolgente rapporto che si instaura, nascerà il tentativo di un reciproco riscatto che le porterà a un epilogo totalmente imprevedibile. Attraverso una narrazione limpida, i percorsi umani nascono e si sviluppano intrecciandosi con le vicende di una nazione in fermento, colta nella transizione dalla semplicità degli anni Cinquanta al folgorante e ottimistico sviluppo del boom economico degli anni Sessanta, fino alle contraddizioni e ai contrasti degli anni Settanta. L’affresco di vent’anni di storia sociale e culturale d’Italia, raccontato attraverso la lente di un grande e coinvolgente romanzo (neo)realistico.
L’autrice, nata a Roma e cresciuta tra l’Italia e gli Stati Uniti, è al suo quinto romanzo. Tra le sue precedenti opere, con le quali è risultata vincitrice di premi letterari nazionali e internazionali ricordiamo “Nessun segno sulla neve” (Premio Circe 2013), “Un’ombra sul fiume Merrimack”(Novel Writing 2012), “Il Bimbo di Rachele”, “La Fontana delle Rane” (Premio Perseide 2014) e l’Antologia “I doni della mente”, una raccolta di racconti brevi, alcuni dei quali vincitori di premi letterari nazionali. Alcune delle sue opere sono tradotte nell’edizione inglese e disponibili all’estero. I suoi due primi romanzi sono in catalogo presso l’Italian & European Bookshop di Londra

 

venerdì 5 agosto ore 21.00
Il Sabir e i suoni dalle città di frontiera del Mediterraneo
Incontro con Stefano Saletti, Barbara Eramo e Marino Sinibaldi

Il musicista e compositore Stefano Saletti, la cantante Barbara Eramo e il direttore di Rai Radio3 Marino Sinibaldi dialogheranno intorno al Sabir, la lingua del mare e del possibile dialogo, che unisce italiano, francese, spagnolo e arabo.
Saletti in questi anni ha viaggiato con la sua musica da Lampedusa a Istanbul, da Tangeri a Lisbona a Jaffa, Sarajevo e Ventotene e in questi luoghi ha registrato suoni, rumori, radio, voci, spazi sonori. Partendo da tutto questo materiale ha composto un affresco sonoro che racconta il difficile dialogo tra la sponda nord e sud, i drammi dei migranti, la ricchezza, le speranze, il dolore che attraversano le strade del Mediterraneo.

domenica 7 agosto ore 21.00
Viaggio alla fine del millennio di Abraham B. Yehoshua con Stefano Saletti oud e chitarra, e Lisa Ferlazzo Natoli, voce
adattamento Lisa Ferlazzo Natoli musiche Gabriele Coen e Stefano Saletti

Viaggio alla fine del millennio è uno splendido affresco, avventuroso e per certi versi archetipico, intessuto sui conflitti culturali fra il nord e il sud del mondo. E’ giusto imporre le proprie idee e la propria morale? Si può vivere e condividere il mondo con un acerrimo nemico? E chi dovrebbe essere ‘come me’, è davvero in grado di capirmi o non è invece facilmente incline a condannarmi proprio per le mie scelte? Il racconto di Yehoshua è anche una storia emblematica sulla natura dell’amore, che ancora oggi ci fa domandare se si possano amare due persone contemporaneamente.

domenica 14 agosto ore 21
Roma, le scoperte mai raccontate
Incontro con Laura Larcan

“Roma è una città che riesce ancora a sorprendere. Anche la banale operazione di sostituire le rotaie di un tram può trasformarsi in un’avventura archeologica. Nessuna boutade, è tutto vero. Come quella volta – era l’inverno del 2012 – che a piazzale Ostiense, a pochi passi dalla Piramide Cestia, durante il cantiere della nuova linea tramviaria 3, riemerse una necropoli di almeno venti tombe. Bastò rimuovere i vecchi binari e scavare in profondità per appena sessanta centimetri. L’aspetto interessante della scoperta fu che ciascuna sepoltura custodiva uno scheletro perfettamente integro. Quasi tutti i teschi sfoggiavano addirittura una dentatura ben conservata, dettaglio strategico che consentì agli antropologi di ricostruire l’età dei defunti, tra i 13 e i 18 anni. Insomma, sotto quei binari giaceva – da duemila anni circa un cimitero di amabili resti giovanili. Le fosse erano semplici, coperte da cocci di anfore, solo qualche pietosa moneta come corredo per il pedaggio a Caronte nell’estremo viaggio dei morti. Erano poveri, forse schiavi, forse cristiani, per via di un piccolo sarcofago riemerso tra una fossa e l’altra, decorato con scene di pastori che accudiscono greggi di pecore.”

Laura Larcan è giornalista del Messaggero, da anni impegnata nell’ambito dei beni culturali in Italia e particolarmente sensibile ai progetti di valorizzazione del territorio.

mercoledì 24 agosto ore 21.00
Messalina e la Roma Imperiale dei suoi tempi(Salani Editore)
Incontro con Marisa Ranieri Panetta e Rita Paris

Valeria Messalina nell’ immaginario popolare è conosciuta per la sua dissolutezza e lascivia grazie alla sua ammaliante bellezza e ai suoi numerosi amanti (“mai sazia di uomini” scrisse di lei Giovenale) e forse anche di crimini. Ma la vita di Valeria Messalina – che per sette anni, cioè da quando ne aveva 16 e fino all’età di 23 nel 48 d.C. quando fu assassinata, era stata la donna più invidiata e ammirata di Roma allorché il suo primo marito il cinquantenne imperatore Claudio salì al trono imperiale dopo l’assassinio del dissoluto Caligola – fu proprio così come ci è stata tramandata dalle dicerie? O Messalina fu soltanto una vittima condannata dal Senato di Roma alla “damnatio memoriae”, alla sua cancellazione dalla storia? Da ricordare che Messalina fu la madre di Britannico e di Claudia Ottavia che all’età di 13 anni sposò il sedicenne Nerone dalla quale poi divorziò per sposare Poppea Sabina.
“Messalina e la Roma imperiale dei suoi tempi” scritto non da un autore specializzato in gossip, ma da Marisa Ranieri Panetta, nota archeologa, saggista e giornalista che da circa trent’anni si dedica alla divulgazione scientifica ed è anche promotrice di campagne per la salvaguardia dei siti archeologici a rischio, come Villa Adriana a Tivoli. La Ranieri Panetta analizza, solo con documenti storici, la fama negativa che due mila anni accompagna la bellissima Messalina tanto che il suo nome è diventato un sinonimo di donna depravata e dai costumi licenziosi. L’incontro sarà moderato dalla direttrice del Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo dottoressa Rita Paris e durante la serata saranno mostrate immagini uniche dell’imperatrice.Durante l’incontro, l’attrice di teatro Micaela Esdra leggerà alcuni brani tratti dal libro.

 

giovedì 25 agosto ore 21.00
La Frontiera
Incontro Alessandro Leogrande e Marco Damilano
Leogrande ci porta a bordo delle navi dell’operazione Mare Nostrum e pesca le parole dai fondali marini in cui stanno incastrate e nascoste. Ci porta a conoscere trafficanti e baby-scafisti, insieme alle storie dei sopravvissuti ai naufragi del Mediterraneo al largo di Lampedusa; ricostruisce la storia degli eritrei; ci racconta l’altra frontiera, quella greca, quella di Alba Dorata e di Patrasso, e poi l’altra ancora, quella dei Balcani; ci introduce in una Libia esplosa e devastata, ci fa entrare dentro i Cie italiani e i loro soprusi, nella violenza della periferia romana e in quella nascosta nelle nostre anime.
Finalista Premio Internazionale Tiziano Terzani 2016

venerdì 16 settembre ore 21.00
Storia marina(e sottomarina) del cinema italiano
Incontro con Steve Della Casa

Steve Della Casa, autore e conduttore di Hollywood Party, la trasmissione di cinema di Rai Radio3. Come, è riuscito a far entrare il mare  nel nostro cinema: a volte in modo veramente sorprendente e originale. Un dibattito con citazioni da  Rossellini a Visconti, da De Laurentiis a Clint Eastwood. Il mare protagonista di famose pellicole,  celebrato e raccontato in una cornice splendida come quella del Borgo del Castello di Santa Severa, architettura storica ed imponente che si affaccia  sul caratteristico litorale a Nord di Roma.

 

L’evento in programma  Venerdì 16 settembre ore 21.00 –  Incontro con Steve Della Casa Storia marina (e sottomarina) del cinema italiana è  stato annullato.

Ci scusiamo per il disagio

venerdì 23 settembre ore 21
La Porpora e il Sangue
Incontro con Stefano Vincenzi

È la metà del X secolo e l’Impero Romano d’Oriente ha ritrovato equilibrio e potenza militare, quando il papa di Roma incorona imperatore d’Occidente un giovane re venuto dalla Sassonia che attacca i territori italiani fedeli al basileus di Costantinopoli.
Niceforo II, ascetico e invitto guerriero, è il Basileus. Egli guarda verso Oriente per riconquistare i territori di fede cristiana occupati dagli infedeli. Intorno a lui si muovono la giovane e bellissima basilissa Teofano, madre dei principi porfirogeniti, Elena Lecapeno e Jhoannes, veterano di cento battaglie, che veglia sulla vita dei porfirogeniti.
Re e regine, principi e principesse, cavalieri e guerrieri, d’Oriente e d’Occidente, amano, odiano, combattono e tradiscono in un contesto fedele alla storia, per quanto può esserlo un romanzo che racconta, o immagina, anche le ragioni di chi non ha vinto in guerra o in amore.

Stefano Vincenzi è Legal Counsel di Mediobanca e professore di Diritto del Mercato Finanziario all’Università Europea di Roma, nonché autore di numerose pubblicazioni e del romanzo storico Verso Costantinopoli.

Ingresso gratuito ad esaurimento disponibilità

Prenotazione consigliata € 2,00 a persona

Inoltre a seguire

Degustazioni di vini del territorio 

Info e prenotazioni
Prenotazione: € 2,00 a persona
tel / 06.3996.7999

iscriviti alla nostra newsletter